Home Senza categoria Johnny Mercer

Johnny Mercer

268
0
SHARE
Voto Autore

John Herndon “Johhny” Mercer (Savannah, 18 novembre 1909 – Los Angeles, 25 giugno 1976) è stato un paroliere, compositore e cantante statunitense.

Forse più noto come paroliere, e benché non sapesse leggere la musica, Mercer fu anche compositore e cantante. Molte delle canzoni che Mercer scrisse e cantò tra il 1930 e il 1950 divennero successi commerciali. Nel corso della sua carriera, Mercer scrisse il testo per più di millecinquecento canzoni, che comprendevano spettacoli di Broadway e film. Ricevette inoltre diciannove nomine agli Oscar, vincendone quattro. Mercer fu anche cofondatore della Capitol Records.

Biografia

Mercer nacque a Savannah dall’avvocato e immobiliarista George Anderson Mercer a dalla sua seconda moglie, Lillian Elizabeth Ciucevich, di origini Croate e Irlandesi.

Mercer non aveva avuto un’educazione musicale, ma da bambino amava le canzoni di Jerome Kern, Victor Herbert, e Irving Berlin, e avrebbe voluto diventare un cantante. Mercer ricordava che sua madre era solita cantargli queste canzoni e che una delle sue zie lo portava ad vedere spettacoli di vaudeville e minstrel show, dove il piccolo johnny ascoltava il ragtimee che canzoni dell’epoca.

Trasferitosi a New York, vi trovò lavoro dapprima come attore, poi come cantante per le orchestre di Paul Whiteman e Benny Goodman. Alcuni dei suoi incarichi come cantante lo portarono a scrivere testi per i pezzi che interpretava, e all’inizio degli anni 1930 aveva diverse canzoni negli spettacoli di Broadway, tra cui Garrick Gaieties e Americana’.

Nel 1933, seguendo Bing Crosby e assecondando il cambiamento dei gusti del pubblico dall’intrattemimento teatrale a quello cinematografico Mercer si trasferì a Los Angeles.

Qui iniziò a lavorare per l’industria cinematografica assieme ad artisti come Harold Arlen, Hoagy Carmichael e Henry Mancini. In poco tempo Johnny divenne il principale paroliere di Hollywood, anche se non abbandonò mai Broadway, per cui continuò a scrivere per tutta la sua carriera. Tra gli show di Broadway per cui Mercer scrisse ci furono diversi successi (ad esempio St Louis Woman – (1946) con Arlen, Li’l Abner – (1956) con Gene de Paul). Molti altri furono fallimenti commerciali.

Hoolywood gli tributò invece un consistente successo, conferendogli per quattro volte il premio per la migliore canzone:On the Atchison, Topeka, and the Santa Fe (1946), In the Cool Cool Cool of the Evening (1951), Moon River (1961) e Days of Wine and Roses (1962).

L’avvento del Rock&Roll e il cambiamento dei gusti musicali nel corso degli anni 1950 diminuirono grandemente, senza tuttavia porvi fine, la lunga serie dei successi di Mercer, e la sua popolarità tra i musicisti sopravvisse al mutare dei tempi: ancora l’anno prima della sua morte, Mercer fu contattato da Paul McCartney per una collaborazione.

Johhny Mercer morì il 25 giugno 1976 a Bel Air, a causa di un tumore al cervello e fu seppellito nel Bonaventure Cemetery di Savannah.

SHARE
Previous articleJoseph Kosma
Next articleAutumn Leaves

Comments

LEAVE A REPLY